Language: de en it pl pt-br ro

Opzioni d'avvio

I valori possibili sono elencati nel campo "Valore" della tabella e devono essere accodati al "Codice" con un segno =. Per esempio, se il valore desiderato per il codice dello schermo è 1280x1024, digiterete screen=1280x1024 nella riga di boot di grub; se la lingua desiderata è l'italiano, digiterete lang=it. La riga di boot di grub può essere editata premendo e non appena grub appare sullo schermo. Vi troverete allora nel modo editazione di grub e potrete inserire il codice necessario nella riga di boot del kernel (dopo quiet). Potete anche associare 2 o più codici. Per proseguire nel processo di boot premete Ctrl -X.

Riferimento per una lista esaustiva di codici d'avvio per il kernel.

Opzioni d'avvio specifiche di siduction (solo liveCD)

Codice Valore Descrizione
blacklist nomemoduli Disabilita temporaneamente i moduli elencati prima di udev
desktop kde Sceglie l'ambiente grafico
fluxbox
fromiso Leggere: Come fare il boot con il metodo "fromiso"
hostname miohostname Cambia l'hostname del liveCD
lang be, bg, cz, da, de, de_CH, el, en, en_AU, en_GB, en_IE, es, fr, fr_BE, ga, hr, hu, it, ja, nl, nl_BE, pl, pt (pt_BR), pt_PT, ro, ru, zh Seleziona la lingua. Configura locale, layout della tastiera (console e X), fuso orario ed un mirror debian.
Quando viene utilizzata la forma estesa con lang=ll_cc o lang=ll-cc, ll verrà utilizzato per la selezione della lingua e cc per la selezione della tastiera, del mirror e del fuso orario (ad es. lang=fr-be). Il default per l'inglese è en_US con UTC come fuso orario, per il Tedesco de con Europa/Berlino come fuso orario. Esempio: lang=pt_PT tz=Pacific/Auckland
md5sum Controlla l'integrità del supporto
noaptlang Disabilita l'installazione dei pacchetti di localizzazione basata sulla scelta della lingua
nocpufreq Non attiva Speedstep/Powernow
nodhcp Disabilita l'uso automatico del Dynamic Host Configuration Protocol (che cerca di settare automaticamente la connessione ethernet)
noeject Non chiede di espellere il CD allo spegnimento
nofstab Non scrive un nuovo file fstab
nointro Non mostra index.html sul desktop all'avvio del liveCD
nomodeset radeon.modeset=0 Consente, insieme a xmodule=vesa , il boot pulito in X con una scheda Radeon in modalità live
nonetwork Disabilita la configurazione automatica dei dispositivi di rete al momento del boot
noswap Non abilita la partizione di swap
persist Leggere: Metodo "fromiso" e "persist"
smouse Testa il collegamento con il mouse seriale tramite hwinfo
toram Copia il CD nella RAM e fa il boot da lì
tz tz=Europe/Dublin Configura il fuso orario. Se l'orologio del bios/hardware è configurato come UTC, utilizzare utc=yes. Un elenco di tutti i fusi orari supportati può essere ottenuto mediante copia/incolla nel vostro browser di: file:///usr/share/zoneinfo/
Cheatcode relativi a X

Entrambi i cheatcode per xrandr o xmodule possono essere utilizzati insieme ad altri relativi a X con una scheda video radeon, intel o mga.

Codice Valore Descrizione
dpi ad es., auto oppure XXX Configura i Dots Per Inch dello schermo. Si può ottenere il valore in dpi dello schermo dividendo la larghezza in pixel per la diagonale in pollici e moltiplicando il valore ottenuto per 1,25 nel caso di uno schermo 4:3, 1,18 per uno schermo 16:10, per 1,147 per uno schermo 16:9. Per uno schermo 24" 1920x1080, ad es. si ha 1.147*1920/24, con risultato dpi=92; per uno schermo 15" 1600x1200, 1.25*1600/15, con risultato dpi=133.
hsync ad es. 80 Valore di aggiornamento orizzontale del monitor (in kHz)
noml Previene la configurazione X.org dal contenere una lista di Modelines e causa il riconoscimento automatico del modo corretto
noxrandr Disabilita l'uso delle estensioni RandR 1.2 da parte dei nuovi driver X.org e usa le tecniche legacy di test del monitor
screen ad es. : 800x600 Specifica la risoluzione dello schermo, ad es. 1024x768, 1600x1200, etc.
vsync ad es. : 60 Valore di aggiornamento verticale del monitor (in Hz)
xdepth valori: 8 15 16 24 Massimo numero di colori visualizzabili di default da usare da parte di X.org: non tutti i driver supportano 1 e 4
keytable ad es. : us, de, gb Schema della tastiera per l'uso da parte di X.org
xkbmodel ad es. : pc105 Modello di tastiera per l'uso da parte di X.org
xkboptions ad es., grp:alt_shift_toggle Variante di tastiera che X.org deve utilizzare
xkbvariant ad es., nodeadkeys per impostare una variante di tastiera
xmode ad es., 1024x768 Stabilisce la risoluzione dello schermo, ad es.: 1024x768, 1600x1200, etc.
xmodule oppure xdriver ad es. : ati, fbdev, i810, intel, mga, nv, radeon, savage, vesa Usa un dato modulo X
xrandr Forza X.org per essere configurato a usare le estensioni RandR 1.2 dei nuovi driver X.org
xrate XX Forza il valore di aggiornamento preferito di RandR 1.2 supportata dai driver X.org e deve essere usato insieme al codice xmode Si veda qui la documentazione completa.
xhrefresh ad es., 80 Frequenza di aggiornamento orizzontale del monitor in X (kHz)
xvrefresh ad es., 60 Frequenza di aggiornamento verticale del monitor in X (Hz)

Opzioni d'avvio tipiche del kernel Linux

Codice Valore Descrizione
apm off Power-off
1, 2, 3, 4, 5 per es., 3 init runlevel numeri che possono essere inseriti manualmente nella linea di boot di Grub, Si veda runlevel di siduction - init
irqpoll Usa IRQ poll
mem per es., 128M, 1G Dimensione della RAM da usare
noagp Disabilita AGP
noapic Disabilita APIC (Advanced Programmable Interrupt Controller)
nodma Disabilita l'uso del Direct Memory Access per i dispositivi
noisapnpbios Disabilita il Plug and Play per il bus ISA
nomce Disabilita Machine Check Exception
nosmp Disabilita il supporto per Symmetric Multi Processor
pci noacpi Non usa ACPI per indirizzare gli interrupt PCI
quiet Non elenca tutto nella console
vga normal Per i codici validi per la VGA si legga: Codici d'avvio per la VGA
video (per es.) DVI-0:800x600                   
oppure

800x600
Per le schede abilitate KMS. Si applica alle schede intel e ati (driver radeon), dove DVI-X/LVDS-X è l'output video come mostrato da xrandr.
Page last revised 21/01/2012 0715 UTC